I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
 


WEBTV DELLA SETTIMANA
TelecomandisSimo
Grandi ritorni Celentano e Fiorello n.1040 del 12 11 2019



CALCIOCAFE.IT MAGAZINE
LE ALTRE, IL MONDIALE... L'HANNO GIOCATO
Ancor più meriti del Mancio.

CHE FINE HA FATTO LUCIANONE?
Spalletti e la panchina.

TI RICORDI MARCO MACINA?
Romantic calcio anni 80/90 (n7).

CICLISMOSHAKERATO MAGAZINE
CORSE SECOLARI
C'è spazio per novità nel ciclismo?

TI RICORDI MARINO LEJARRETA?
Ciclismo romantico anni 80/90 (n2).

THE MAN OF THE DAY
Lo sportivo del giorno

TELECOMANDISSIMO MAGAZINE
LE IENE SENZA NADIA
Sensazione strana.

PICCOLO, DIABOLICO... STEWIE
Baby Griffin ma non troppo baby.

EXTRAFILE
News in tempo reale




PUNTATE MEMORABILI
Puntata 1000 e 15 Anni
SpecialisSimo dal Giro, etc

ARCHIVIO WEBTV
Autunno 2019

Lug-Ago 2019
Mag-Giu 2019
Mar-Apr 2019
Gen-Feb 2019
Dic 2018
Archivio 2017 e 2018
Archivio 2016
Archivio 2014 e 2015
Archivio 2012 e 2013

HISTORY
on line dal 2004

SIMO CHIARION
Curriculum


CORSE SECOLARI
C'è spazio per novità nel ciclismo?
di Simo Chiarion
Nel calcio si fa un gran parlare della terza coppa europea e del mondiale per club innovato e quadriennale, insomma delle novità assolute, o meglio... dei ritorni al passato con ingrandimenti.
Nel ciclismo, invece, sono tanti anni che non cambia il calendario. C'è qualche nuova corsa, qualche magari settimana in Oriente o qualche nuovo Giro ma i "piatti forti" sono sempre quelli, da decenni, anzi ormai da più di un secolo.
Prendete per esempio i TRE GRANDI GIRI: Giro d'Italia dal 1909, Tour de France dal 1903, Vuelta Espana dal 1935, tutti secolari o quasi.
Ma anche le CLASSICHE (altrimenti non si chiamerebbero così) non scherzano: Milano-Sanremo dal 1907, Giro di Lombardia dal 1905, Parigi-Roubaix addirittura dal 1896, Giro delle Fiandre dal 1913 e così via.
Insomma tradizioni ultrasecolari, corse squisite che tutti noi amiamo. Ma c'è spazio nel calendario per un'altra corsa di questo livello? Per un altro grande giro magari in tutta europa? Magari una volta ogni quattro anni alternandolo con le Olimpiadi che duri 3 settimane? Forse no, perché il ciclismo è lo sport più vintage che ci sia, poi magari cambiano le bici, cambiano i tubolari ma le regole sono sempre le stesse, è questo il bello di questo meraviglioso sport.
Che sia Bartali o Pantani, che sia Coppi o Indurain, che sia Chiappucci o Nibali, la fatica, il sudore e la grinta dei corridori sono sempre quelli che ci fanno amare il ciclismo.
Chissà se in futuro vedremo delle novità. Noi che già rimpiangiamo lo spostamento nel calendario del mondiale o l'addio alla coppa del mondo dal 2005...
(12 novembre 2019)
www.calciocafe.it




- Credits - - HOME PAGE - www.calciocafe.it