I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
 


WEBTV DELLA SETTIMANA
TelecomandisSimo
Grandi ritorni Celentano e Fiorello n.1040 del 12 11 2019



CALCIOCAFE.IT MAGAZINE
LE ALTRE, IL MONDIALE... L'HANNO GIOCATO
Ancor più meriti del Mancio.

CHE FINE HA FATTO LUCIANONE?
Spalletti e la panchina.

TI RICORDI MARCO MACINA?
Romantic calcio anni 80/90 (n7).

CICLISMOSHAKERATO MAGAZINE
CORSE SECOLARI
C'è spazio per novità nel ciclismo?

TI RICORDI MARINO LEJARRETA?
Ciclismo romantico anni 80/90 (n2).

THE MAN OF THE DAY
Lo sportivo del giorno

TELECOMANDISSIMO MAGAZINE
LE IENE SENZA NADIA
Sensazione strana.

PICCOLO, DIABOLICO... STEWIE
Baby Griffin ma non troppo baby.

EXTRAFILE
News in tempo reale




PUNTATE MEMORABILI
Puntata 1000 e 15 Anni
SpecialisSimo dal Giro, etc

ARCHIVIO WEBTV
Autunno 2019

Lug-Ago 2019
Mag-Giu 2019
Mar-Apr 2019
Gen-Feb 2019
Dic 2018
Archivio 2017 e 2018
Archivio 2016
Archivio 2014 e 2015
Archivio 2012 e 2013

HISTORY
on line dal 2004

SIMO CHIARION
Curriculum


CHE FINE HA FATTO LUCIANONE?
Spalletti e la panchina.
di Simo Chiarion
Settimana di pausa di campionati e via alle Nazionali con i club che incrociano le dita per non perdere i propri campioni (vedi, ad esempio, in una partita sola Colombia-Cile, gli infortuni, gravi, di Zapata e Sanchez) e, soprattutto, ne approfittano per fare il punto sulla guida tecnica e, nelle circostanze più gravi, cambiare allenatore.
Ma se a Monaco di Baviera ed in altri lidi meno "ingombranti" (come ad esempio Udine) in questi giorni si decide con chi proseguire la stagione, balza all'occhio il fatto che per le grandi/medie squadre non si fa più il nome di LUCIANO SPALLETTI dopo l'accordo sfumato col Milan (prima di Pioli).
Bene o male con la Roma, ma anche con l'Inter, ha sempre raggiunto la zona Champions. Forse gli è mancato quello scatto in più ma la scorsa stagione è stato massacrato per esser uscito in un girone con Barcellona e Tottenham (semifinalista e finalista) ed è comunque arrivato fra le prime quattro in campionato.
Il suo 4231 come marchio di fabbrica ha prodotto anche sprazzi di bel gioco. Non sono prettamente un fan di Spalletti ma neppure lo vorrei vedere accantonato anche perché, purtroppo, oltre ad esser allenatore è anche un uomo e come tale gioisce ma soffre e, forse, negli ultimi mesi della carriera ha inciso anche la scomparsa del fratello.
Chissà se arriverà una panchina anche per "Lucianone", nel frattempo gli facciamo l'in bocca al lupo.
(12 novembre 2019)
www.calciocafe.it




- Credits - - HOME PAGE - www.calciocafe.it